Tragedia in provincia: 16enne ritrovato morto, si era tuffato nel fiume

Tragedia in provincia: 16enne ritrovato morto, si era tuffato nel fiume

I sommozzatori dei vigili del fuoco hanno ritrovato intorno alle 18.15 di oggi il corpo senza vita del giovane


SESTO CALENDE – Disperso dopo un tuffo nel Ticino a Sesto Calende, in provincia di Varese: sono terminate le ricerche da parte dei vigili del fuoco. Il fatto è accaduto poco prima delle 16.30 di oggi, venerdì 26 giugno, nel tratto del lungo fiume di Sesto di via Remo Barbieri. Il giovane è stato ritrovato senza vita.

A dare l’allarme sono stati gli amici del giovane che lo avrebbero visto in difficoltà in acqua dopo un tuffo dal ponte di ferro sul Ticino. Soccorsi altri due giovanissimi, di 16 e 19 anni, che non hanno però riportato gravi conseguenze dal bagno al fiume. Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco dal distaccamento di Somma Lombardo, gli specialisti del soccorso acquatico, il reparto volo Lombardia con il “Drago 82” e il nucleo sommozzatori. In via Remo Barbieri sono intervenuti anche i mezzi di Areu, presente con due ambulanze e l’elisoccorso, e i carabinieri della stazione cittadina.

Ritrovato senza vita

I sommozzatori dei vigili del fuoco hanno ritrovato intorno alle 18.15 di oggi, venerdì 26 giugno, il corpo senza vita del giovane disperso nelle acque del Ticino dalle 16.30 di oggi dopo un tuffo dal ponte di ferro di Sesto. Si tratta di un giovane studente di 16 anni annegato nel fiume durante quello che invece avrebbe semplicemente dovuto essere un pomeriggio di svago con gli amici. I soccorritori stanno riportando la salma a riva.

FONTE: MALPENSA24.IT