Va in ospedale per sottoporsi ad un esame di gastroscopia: Enzo muore a 32 anni

Va in ospedale per sottoporsi ad un esame di gastroscopia: Enzo muore a 32 anni

La procura ha aperto un’inchiesta. Il Sindaco: “Non si può morire a quell’età è ingiusto”


ARIANO IRPINO/MIRABELLA ECLANO (AV) –  Tragedia in provincia di Avellino. Una telefonata proveniente dall’ospedale Frangipane di Ariano Irpino ha distrutto una famiglia.  La comunicazione della morte del loro giovane ragazzo, ha gettato nello sconforto i genitori di Enzo Grieci, il 32enne deceduto presso il nosocomio arianese.

Il giovane di Mirabella Eclano si era già recato in ospedale nei giorni scorsi perchè accusava dolori addominali. Era stato dimesso ma, rientrato a casa, stava ancora male. Per questo motivo è tornato in ospedale. Enzo Grieci è stato sottoposto a un esame di gastroscopia. Poi è sopraggiunta la morte, comunicata ai familiari telefonicamente.

“Non si può morire a 32 anni, è ingiusto”, si è limitato a dire il sindaco Giancarlo Ruggiero. La cittadinanza di Mirabella Eclano si è stretta attorno ai familiari dello sfortunato ragazzo che abitano alla contrada Santa Caterina.

Soprattutto non si può morire in un ospedale dove la giovane vittima doveva essere curata. Il Frangipane di Ariano Irpino torna, dunque, nella bufera. L’ospedale arianese, al centro dell’attenzione durante l’emergenza Covid-19, sarà oggetto di inevitabile indagine. In seguito all’esame della cartella clinica e sulla base dell’autopsia, si dovranno stabilire le cause della morte di Enzo Grieci (nella foto dal suo profilo Facebook)

Il ragazzo avrebbe compiuto 32 anni il prossimo 21 agosto.

I genitori della vittima hanno sporto denuncia presso il Commissariato Polstato di Ariano Irpino ed è scattata l’inchiesta della magistratura.

Si deve fare piena luce sulle eventuali responsabilità dei sanitari.

Si dovrà accertare la causa della morte dello sventurato i cui amici e parenti non si dànno pace per questa assurda e improvvisa scomparsa.

Ad indagare sono i magistrati della Procura della Repubblica di Benevento, competente per territorio.

FONTE: IRPINIAOGGI.IT