Villaricca, Armando investito e ucciso da un poliziotto. Parla il papà: “Nemmeno una telefonata dall’agente”

Villaricca, Armando investito e ucciso da un poliziotto. Parla il papà: “Nemmeno una telefonata dall’agente”

“Perchè il corpo di mio figlio è stato spostato dall’incidente e portato in ospedale?”. Oggi una messa che permetterà a parenti ed amici di ricordarlo per l’ultima volta


Armando vitanza messa area fiera

VILLARICCA – Erano circa le 23 di martedì 14 aprile quando nei pressi della rotonda del bar Elitè, sulla circumvallazione esterna, un ragazzo di 19 anni Armando Vitanza, residente a Giugliano fu investito sulla sua bicicletta da un poliziotto fuori servizio, a bordo della sua auto. Lo schianto fu fatale per il giovane che morì a seguito delle gravi ferite riportate per lo scontro.

Secondo fonti investigative, l’agente di Polizia che investì il ragazzo era fuori servizio ma aveva comprovate esigenze per essere in strada nonostante le restrizioni dovute al Coronavirus. Il giovane, invece, era a bordo di una bici e si era allontanato dalla sua abitazione in via Tolomeo – a confine tra Giugliano e Villaricca – per andare a comprare le sigarette.

Armando ha lasciato nel dolore la sua famiglia ed un fratellino piccolo a cui era legatissimo, come testimoniano anche le tante foto ed i video postati insieme sui social network.

Oggi, dopo il dolore, il papà di Armando vuole fare luce sulla vicenda:

“Perchè il corpo di mio figlio è stato tolto dall’asfalto e portato in ospedale se Armando era già morto?”, dichiara alla nostra redazione. “Se non fosse stato un poliziotto ad investirlo, questo sarebbe potuto succedere?”, si chiede.

Una circostanza, quella dello spostamento del cadavere dal luogo dell’incidente che – secondo la famiglia del 19enne – non permetterebbe di fare luce sulle indagini per uno scontro che – a causa del periodo di lockdown – non ha avuto testimoni.

“Dalla persona che lo ha uccisocontinua il papà della vittima –  in questi due mesi, non è arrivata nemmeno una telefonata di condoglianze alla nostra famiglia. Abbiamo perso un figlio a 19 anni e non riusciamo a darci pace” 

Intanto, oggi domenica 14 giugno alle 18:30 nell’area fiera di Villaricca ci sarà una messa in ricordo di Armando. Una celebrazione voluta dalla famiglia a cui parteciperanno parenti ed amici che non hanno potuto salutarlo degnamente durante il suo funerale, tenutosi in forma strettamente privata per le restrizioni dovute al Covid-19.

Villaricca, Armando morto investito in bici da un poliziotto: le telecamere dell’Elite non hanno ripreso lo schianto

Tragedia nella notte a Villaricca: 19enne di Giugliano investito ed ucciso in bici da un poliziotto