Zanardi, il neurochirurgo: “E’ in coma farmacologico. Resta in pericolo di vita”

Zanardi, il neurochirurgo: “E’ in coma farmacologico. Resta in pericolo di vita”

Serviranno una decina di giorni per valutare le sue condizioni. L’intervento è andato bene, ma la situazione è grave”


SIENA – Italia intera è in ansia per Alex Zanardi e dopo il bollettino medico delle 10 rilasciato dal policlinico universitario Le Scotte di Siena, ha parlato il dottor Giuseppe Oliveri, primario di neurochirugia che ha operato l’ex pilota dopo il terribile schianto di ieri: “Al momento le sua condizioni sono gravi ma stabili, è arrivato con un fracasso facciale e un trauma cranico importanti. È stato operato e al momento i numeri sono buoni, anche se neurologicamente per ora la situazione non è valutabile. Ottimista? Non serve a niente essere ottimisti, serve solo curarlo. Danni neurologici? Al momento non è possibile fare ipotesi, non ha senso, so solo che è un malato che deve essere curato, ne sono convinto. Il quadro neurologico adesso non è valutabile, vedremo quando si sveglierà, ma è ancora in pericolo di vita. Ha fatto una tac dopo l’intervento, è tenuto in coma farmacologico. I prossimi passaggi? Serviranno una decina di giorni per valutare le sue condizioni. L’intervento è andato come doveva andare, è la situazione iniziale che era davvero grave. Dal punto di vista facciale aveva quello che si chiama un ‘fracasso facciale’, con la frattura delle due ossa frontali con un affondamento delle stesse”.

FONTE SKYTG24