Agguato tra la folla a Napoli: colpito il nipote del boss

Agguato tra la folla a Napoli: colpito il nipote del boss

Ferita anche un’altra persona. E’ caccia ai killer, fuggiti in scooter


NAPOLI  – Agguato in pino giorno: a finire nella tarda mattinata di ieri nel mirino del commando di morte è stato  il 35enne di San Giorgio a Cremano, Andrea Attanasio, ex “enfant prodige” del clan Formicola del Parco Vitale e già imputato, ma poi assolto, insieme al fratello Giuseppe per l’omicidio del ras Agostino Ascione.

LA DINAMICA

I due uomini sono stati feriti nella sparatoria a Barra, nella periferia orientale di Napoli. Stando ad una prima ricostruzione, la sparatoria sarebbe avvenuta poco dopo le 12 di ieri. Una persona sarebbe arrivata e avrebbe aperto il fuoco verso i due feriti, che si trovavano nei pressi degli uffici del Giudice di Pace; uno è stato colpito all’addome, l’altro in vari punti del corpo.

Il responsabile si sarebbe dileguato subito dopo su uno scooter. I due sono stati ricoverati all’Ospedale del Mare. Entrambi si sono recati al presidio ospedaliero autonomamente l primo è stato centrato a una tibia e ha riportato una frattura. Attanasio è stato invece colpito all’addome e la pallottola è uscita dalla schiena. Ora è ricoverato in prognosi riservata ma non in pericolo di vita. Indaga sui fatti la Polizia di Stato per la ricostruzione della dinamica.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK