Ancora tragici incidenti: morti il 26enne Alessio ed il 48enne Alessandro

Ancora tragici incidenti: morti il 26enne Alessio ed il 48enne Alessandro

Entrambi sono deceduti in terribili scontri avvenuti alla guida delle loro moto


PROVINCIA DI PAVIA – La moto, una Yamaha Tracer 900, e il corpo ormai privo di vita del motociclista, sono stati trovati sull‘asfalto della Sp31 tra Costa de‘ Nobili e San Zenone Po, ieri pomeriggio poco dopo le 15.30. Alessio Bastia (nella foto)  aveva solo 26 anni. Era residente a Santa Cristina e Bissone e lavorava alla Polizia locale del Comune di Belgioioso.

“Il più giovane tra i nostri agenti di Polizia locale – commenta il sindaco di Belgioioso, Fabio Zucca – Non ho parole dinanzi a questa tragedia che ha colpito tutti noi. A lui vada il nostro ricordo e ai suoi famigliari la vicinanza di tutti i belgioiosini”. I soccorritori dell‘Areu non hanno potuto che constatare il decesso sul posto. Per i rilievi è intervenuta la Polstrada. La moto proveniva da Costa de‘ Nobili, in direzione Sud. Sembrerebbe essersi trattato di una caduta autonoma, senza altri mezzi coinvolti, ma gli accertamenti sono ancora in corso. L‘allarme è stato lanciato da altri automobilisti in transito sul lungo rettilineo, ma nessuno ha visto cos‘è accaduto.

L’agente di Belgioso è il secondo centauro morto in due giorni sulle strade pavesi. Non ce l’ha fatta, infatti, anche Alessandro Annoni, il veterinario 48enne di Gambolò rimasto ferito in modo gravissimo mercoledì a Vigevano, mentre in sella alla sua Honda stava percorrendo il tratto urbano della ex-statale 494. Il professionista, che era stato trasportato al San Matteo di Pavia in condizioni gravissime è spirato nella serata. Ora spetterà alla polizia locale di Vigevano stabilire la dinamica del sinistro. La moto di Annoni si è scontrata con una Peugeot 308 sulla quale viaggiavano un uomo di 70 anni ed un 22enne rimasti solo lievemente contusi. L’auto si stava effettuando una svolta a sinistra per entrare nell’area di servizio della Tamoil quando si è scontrata con la Honda che stava viaggiando verso corso Pavia. Tra le ipotesi ci sarebbe anche la visuale dell’auto coperta da un mezzo che precedeva la moto. All’incidente avrebbero comunque assistito dei testimoni che potranno fornire elementi utili per capire cosa sia davvero accaduto.
FONTE: ILGIORNO.IT