Aversa, clochard ubriaco accusa un malore: salvato dai Carabinieri

Aversa, clochard ubriaco accusa un malore: salvato dai Carabinieri

Il senzatetto giaceva, non cosciente,  su un muretto che delimita le aiuole nella centralissima via Roma, nei pressi dell’arco dell’Annunziata


AVERSA – Le temperature particolarmente calde di questi giorni maggiormente avvertite nelle grosse aree urbane sono, per le persone più vulnerabili come gli anziani, i bambini  ed i senza tetto, molto pericolose perché possono causare, maggiormente nelle ore di punta,  malori improvvisi, delle volte anche vitali, dovuti a disidratazione e colpi di sole.

A tal riguardo, i Carabinieri della Compagnia di Aversa, impegnati in servizi di presidio della legalità, nella mattinata odierna, hanno prestato assistenza ad un clochard in difficoltà facendo intervenire in suo soccorso personale sanitario. Quando è stato notato dai carabinieri  il senzatetto giaceva, non cosciente,  su un muretto che delimita le aiuole nella centralissima via Roma, nei pressi dell’arco dell’Annunziata. Il tempestivo intervento dei sanitari, attivati proprio dal personale dell’Arma, ha fatto si che l’uomo, disidratato e sotto l’effetto di sostanza alcoliche, riprendesse coscienza. Lo stesso è stato poi ristorato dagli stessi carabinieri che gli hanno offerto da mangiare e da bere.

COMUNICATO STAMPA

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK