Campania, durante il lockdown positivi 4 detenuti, 3 agenti e 3 del personale sanitario

Campania, durante il lockdown positivi 4 detenuti, 3 agenti e 3 del personale sanitario

I protocolli applicati hanno evitato una maggiore diffusione nonostante il sovraffollamento delle carceri


NAPOLI – In Campania, durante il lockdown, sono stati 4 i casi di detenuti che hanno contratto il coronavirus, a cui si aggiungono 3 del personale sanitario e 3 tra il personale di polizia penitenziaria. Sono i dati contenuti nel report annuale sullo stato delle carceri, illustrato dal Garante dei detenuti della regione Campania, Samuele Ciambriello.

In Campania i primi casi di positività tra le persone detenute sono stati registrati ad aprile. Attraverso l’applicazione dei protocolli sanitari, molti alla prevenzione del contagio, il virus non si è diffuso in carcere, nonostante il tasso di sovraffollamento nelle carceri della Campania. L’emergenza sanitaria in ambito penitenziario è stata affrontata attraverso l’attuazione di collaborazioni interistituzionali e multidisciplinari.