Carabinieri arrestati, in manette anche la compagna di Giuseppe Montella

Carabinieri arrestati, in manette anche la compagna di Giuseppe Montella

Definiva il suo gruppo “una associazione a delinquere” e le diceva di essere a capo della “piramide”, senza tralasciare i particolari più cruenti


PIACENZA – Arrestata anche la compagna di Giuseppe Montella, il carabiniere originario di Brusciano. Maria Luisa Cattaneo è finita agli arresti domiciliari perché accusata di aver aiutato il 37enne nell’approvvigionamento della droga e nelle intercettazioni, come riportato da Repubblica, parlava anche lei di droga e soldi.

“La personalità dell’indagato rivela come egli abbia la profonda convinzione di poter tenere qualunque tipo di comportamento, vivendo al di sopra della legge e di ogni regola di convivenza civile”, la descrizione di Montella data dal gip di Piacenza, Luca Milani. Un uomo che “non mostra paura di nulla ed è dotato di un carattere particolarmente incline a prendere parte ad azioni pericolose e violente”.

Un uomo che ama la sua famiglia un padre affettuoso. Propri alla sua famiglia racconta le sue ‘gesta’, definiva il suo gruppo “una associazione a delinquere” e diceva di essere a capo della “piramide”, senza tralasciare i particolari più cruenti.

Proprio alla donna avrebbe raccontato di una operazione appena conclusa, dopo aver sottolineato di essersi stirato un muscolo correndo dietro a uno spacciatore. Senza problemi le racconta: “Amore, però lo abbiamo massacrato”. E ancora, sempre parlando con la moglie, raccontando le fasi dell’arresto di un maghrebino, si vanta così: “Questo c’ha fatto penare… Mamma quante mazzate ha pigliato… Abbiamo aspettato là dieci minuti, siamo riusciti a bloccarlo, non parlava, e ha preso subito due-tre schiaffi. Ne ha prese amore… in Caserma, amore! Colava il sangue, sfasciato da tutte le parti. Un ragazzino del ’96. Non ha detto ‘A'”

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK