Chiede di indossare la mascherina sul bus: autista preso a sassate nel napoletano

Chiede di indossare la mascherina sul bus: autista preso a sassate nel napoletano

I giovani sono scappati dopo aver compiuto il folle gesto; trovati dai militari


CASALNUOVO – Attimi di paura su un bus a Casalnuovo: nella giornata di ieri, intorno alle 18:50, a bordo di un autobus Anm della linea 669, alcuni ragazzi si sono rifiutati di indossare la mascherina, obbligatoria sui mezzi pubblici, prendendo a sassate il veicolo.

Gli autori del gesto sono stati rintracciati dai carabinieri e portati in caserma per accertamenti. Secondo una prima ricostruzione, i due, entrambi 20enni, sono saliti sul mezzo che collega la stazione centrale di Napoli, sita a piazza Garibaldi, con il comune di Casalnuovo. A scatenare la reazione violenta, come dichiarato alle forze dell’ordine dall’autista, è stata la richiesta da parte dell’autista di indossare la mascherina. A quel punto i ragazzi hanno rifiutato, iniziando a inveire contro il conducente e minacciandolo.

Una volta scesi, i ragazzi hanno cominciato a colpire l’autobus a calci, poi hanno raccolto delle grosse pietre da terra e le hanno gettate contro il mezzo: con un colpo hanno mandato in frantumi la porta centrale per poi scappare via. Fortunatamente, il folle gesto non ha avuto gravi conseguenze: non c’è stata, infatti, nessuna vittima.

L’autista ha fermato poco dopo un’auto di carabinieri di passaggio per denunciare quanto accaduto. I giovani sono stati trovato dai militari: rischiano una denuncia per danneggiamento e interruzione di pubblico servizio.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK