Colpo al lavoro in nero: imprenditore di Casandrino finito nei guai

Colpo al lavoro in nero: imprenditore di Casandrino finito nei guai

Disposta la sospensione amministrativa dell’attività e diverse sono le sanzioni contestate per un importo complessivo pari a 40mila euro


CASANDRINO – I carabinieri della stazione di Grumo Nevano insieme a quelli del nucleo operativo del gruppo tutela del lavoro ed ai carabinieri forestali di Napoli hanno controllato varie attività del luogo nell’ambito dei servizi disposti dal comando provinciale di Napoli finalizzati a contrastare le violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. I militari hanno denunciato per la violazione delle norme in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e per sfruttamento del “lavoro nero” un imprenditore originario del Bangladesh ma residente a Casandrino.

I carabinieri hanno trovato all’interno dell’opificio in Via Aldo Moro due operai non regolari sul territorio nazionale e mai assunti. E’ stata disposta la sospensione amministrativa dell’attività e diverse sono le sanzioni contestate per un importo complessivo pari a 40mila euro.