Commozione a Napoli: Chiara, cieca e paralizzata, si laurea con 110 e lode

Commozione a Napoli: Chiara, cieca e paralizzata, si laurea con 110 e lode

“Grande merito – sottolineano i genitori- va anche al relatore della ragazza, che l’ha fatta appassionare all’argomento senza mai farle avvertire alcuna difficoltà”


NAPOLI – All’Università di Napoli Suor Orsola Benincasa si è realizzato il sogno di una ragazza che sa dell’incredibile: Chiara, 26enne cieca e affetta da tetraparesi spastica, una forma di paralisi parziale, è riuscita a laurearsi con 110 e lode in lingue per la comunicazione e la cooperazione internazionale. La giovane era nata prematura a soli 6 mesi: “Questo – racconta la madre – le ha causato gravi conseguenze. Ho lasciato il lavoro per dedicarmi solo a lei, e così poco per volta sono riuscita a tirarle fuori le sue passioni e propensioni, tra cui le lingue, alle quali ha cominciato a dedicarsi fin da piccola”.

“Grande merito – sottolineano i genitori- va anche al relatore della ragazza, il professor Ciro Ranisi, che l’ha fatta appassionare all’argomento senza mai farle avvertire alcuna difficoltà”