Coronavirus, Giugliano piange Antonio. Lascia moglie e due figli di 10 e 14 anni

Coronavirus, Giugliano piange Antonio. Lascia moglie e due figli di 10 e 14 anni

L’uomo aveva 45 anni. Non soffriva di nessuna patologia grave


cotugno

GIUGLIANO –  Giugliano piange Antonio Visone, 45 anni, deceduto all’ospedale Cotugno di Napoli dopo essere risultato positivo al tampone per il coronavirus. La conferma arriva da fonti interne all’azienda sanitaria, secondo le quali l’uomo soffriva di una forma lieve di diabete ma non di altre patologie particolarmente gravi.

L’uomo sposato, con due figli di 10 e 14 anni, era ricoverato al nosocomio napoletano insieme alla moglie anch’essa positiva al Covid.  Il contagio sarebbe avvenuto in ambiente di lavoro per contatto con alcune persone provenienti dall’Est Europa.

Dopo una iniziale permanenza nel reparto di terapia subintensiva l’aggravarsi delle sue condizioni ne hanno determinato il trasferimento in rianimazione dove è stato intubato. Oggi il decesso.

La moglie per fortuna non sarebbe in pericolo di vita.

LEGGI ANCHE

Coronavirus, lutto a Giugliano: Antonio muore a 45 anni. Era ricoverato al Cotugno

Resta aggiornato con le notizie de ilmeridianonews.it, seguici su FACEBOOK, clicca QUI