Coronavirus, indice di contagio Rt tornato sopra l’1: De Luca attacca la Lombardia

Coronavirus, indice di contagio Rt tornato sopra l’1: De Luca attacca la Lombardia

“Si diceva ‘Milano non si ferma’, ‘Bergamo non si ferma’, ‘Brescia non si ferma’. Poi si sono dovuti fermare a contare migliaia di morti”


CAMPANIA – Tornato sopra il valore di 1 l’indice di contagio Rt, che per considerare una zona non a rischio epidemico dovrebbe sempre tenersi al di sotto soglia dell’unità. A tal proposito la Campania attualmente, che ieri ha registrato un aumento di 19 casi positivi, è considerata a tutti gli effetti a rischio, dunque il governatore Vincenzo De Luca si è espresso in relazione all’attuale situazione, gettando acqua sul fuoco in relazione ai nuovi focolai sparsi nella Regione, tra cui su tutti attualmente si distingue quello di Salerno: “La situazione è sotto controllo. Bisogna occuparsi di questa vicenda avendo un atteggiamento prudente ma scientifico. Non vi è attualmente alcun rischio di zona rossa per Salerno”.

In compenso, il primo cittadino campano, non ha riservato parole leggere nei confronti della Lombardia e di Salvini: “Ogni tanto da Milano arriva qualche squinternato che viene a fare un po’ di razzismo contro Napoli e contro la Campania, ma ormai sono carte conosciute, aria fritta” – ha continuato il presidente – “Si diceva ‘Milano non si ferma’, ‘Bergamo non si ferma’, ‘Brescia non si ferma’. Poi si sono dovuti fermare a contare migliaia di morti, migliaia non centinaia”.