Coronavirus, possibile focolaio nel basso Lazio: donna contagiata sul posto di lavoro

Coronavirus, possibile focolaio nel basso Lazio: donna contagiata sul posto di lavoro

“La persona è già da tempo in quarantena, pertanto i suoi contatti sono stati circoscritti già da alcuni giorni”, ha precisato il primo cittadino della località, frequentata d’estate anche da molti napoletani


FORMIA – Nuovo caso di Coronavirus nel basso Lazio. A Formia, in provincia di Latina, una donna è stata contagiata sul posto di lavoro. A renderlo noto il Sindaco,  Paola Villa. Le località del basso Lazio sono frequentate da molti napoletani, quindi l’allarme riguarda anche la Campania.

“Oggi a Formia – scrive il primo cittadino –  abbiamo un’altra persona positiva, legata al caso di Minturno e ad uno dei casi di Formia. Parliamo dello stesso ambiente di lavoro. La persona è già da tempo in quarantena, pertanto i suoi contatti sono stati circoscritti già da alcuni giorni”.

Il sindaco ha poi rassicurato suoi concittadini: “Questi casi ci confermano la presenza del virus, ci confermano il buon successo delle terapie domiciliari, ma soprattutto ci indicano che la tecnica dei link immediata seguita da tamponi, permette di contenere i contagi”.

Il primo cittadino ha poi precisato: “Mi preme sottolineare che nessun locale di Formia è stato posto sotto sequestro, che nessuno ha in alcun modo incentivato con comportamenti scorretti i casi positivi che abbiamo avuto, anzi va sottolineata l’estrema serietà e professionalità dei gestori di mettersi a disposizione delle forze dell’ordine e dell’Asl per circoscrivere il virus”.

Infine, il sindaco Villa invita i cittadini a continuare a prevenire contagi tramite il distanziamento sociale: “Noi continuiamo – conclude la Villa – ad avere alta l’attenzione senza perdere il senso di comunità e della realtà”.