Estate, pesantezza di gambe e stanchezza: come una giusta alimentazione può aiutare

Estate, pesantezza di gambe e stanchezza: come una giusta alimentazione può aiutare

Alcuni preziosi consigli per evitare un fastidio spesso invalidante


La bella stagione porta con se, un forte senso di benessere ma non per tutti è così. Infatti, proprio nel periodo estivo si acutizzano tutti i disturbi relativi agli arti inferiori. In molte persone, la sensazione di gambe pesanti e di stanchezza alle gambe diventa sempre più evidente fino a risultare, nei casi più gravi quasi invalidante.

Questo disturbo dipende soprattutto dall’assetto ormonale, non è un caso che sia più presente soprattutto nelle donne e soprattutto in chi svolge una vita sedentaria e chi è in sovrappeso. Infatti, si presenta un forte ristagno di liquidi con conseguente difficoltà di drenarli.

I sintomi da cattiva circolazione periferica, dovuti a stasi sanguigna, sono inequivocabili:

•​Le gambe diventano pesanti e indolenzite

•​Le caviglie appaiono ingrossate

•​I capillari sono visibili in superficie

•​Compaiono formicolio, prurito e crampi muscolari.

Come possiamo aiutare le nostre gambe?

Innanzitutto è fondamentale bere: assumere almeno 2 litri di acqua al giorno, in associazione anche a tisane drenanti che aiutano la circolazione periferica

Evitare di indossare vestiti troppo stretti che finirebbero di bloccare la circolazione.

Praticare attività fisica: anche una passeggiata va bene, per evitare il ristagno dei liquidi

Ma soprattutto un regime alimentare equilibrato: infatti tra i nemici giurati delle nostre gambe troviamo cibi raffinati, insaccati di cattiva qualità che sono ricchi di sale, formaggi stagionati e cibi precotti.

Per aiutare le nostre gambe, quindi, via libera ai cibi drenanti, come frutta e verdura di stagione. Grazie alle loro proprietà diuretiche aiutano a eliminare le tossine e le sostanze di scarto, responsabili di gonfiore e pesantezza.  Non solo contengono tante vitamine e minerali preziosi, come potassio e magnesio, ma sono ricchi di acqua e di composti bioattivi, importanti nel contrastare la ritenzione dei liquidi in eccesso. Inoltre, buona norma ridurre i cibi ricchi di grassi o salati come salumi, dolci, fritture, cibi confezionati o formaggi stagionati.

Ma se tutto ciò non dovesse bastare, potrebbe aiutare una valida integrazione con prodotti a base di:

•​La vite rossa

•​Il ginkgo biloba,

•​L’ippocastano

•​Il mirtillo.

Inoltre, non sottovalutare mai i segni clinici delle nostre gambe, infatti, nei casi più gravi è necessario un controllo medico, in quanto potrebbero nascondere insufficienza venosa.

Giovanna RiccardiDOTT.SSA GIOVANNA RICCARDI

Farmacista, Biologa, Nutrizionista

CONTATTAMI SU INSTAGRAM 

CONTATTAMI SU FACEBOOK

RICEVE A:

  • NAPOLI – via Simone Martini, 74 (Vomero)
  • NAPOLI – corso Bruno Buozzi
  • GIUGLIANO – Corso Campano – Palazzo Palumbo
  • SANT’ARPINO – via Alcide De Gasperi