Giugliano, dramma per la dottoressa presa a schiaffi: ha un infarto, corsa in ospedale

Giugliano, dramma per la dottoressa presa a schiaffi: ha un infarto, corsa in ospedale

L’aggressione è avvenuta da parte del figlio di un paziente deceduto


LAGO PATRIA/GIUGLIANO – Una notizia amara quella giunta attraverso la pagina “Nessuno tocchi Ippocrate” in merito all’aggressione avvenuta lo scorso 12 luglio a Lago Patria ai danni di una dottoressa presso la postazione 118 “Varcaturo SAUT” . Sembra che la donna, in seguito alla brutalità di quanto accaduto, abbia avuto un infarto.

La scoperta è avvenuta quando il medico, in seguito al violento episodio di cui è stata vittima, si è recata presso il pronto soccorso per refertare le lesioni presenti sul suo corpo: attraverso le analisi del sangue, è uscita la Troponina alta. Per questo motivo, il giorno dopo, la donna è stata sottoposta ad intervento per 2 bypass per una ostruzione del 75%. In definitiva, oltre a pugni e trauma costale, le conseguenze sono ancora più drammatiche visto che si aggiunge un danno permanente ed un’inabilità al lavoro.

Un episodio gravissimo di violenza che ancora una volta si verifica in una struttura ospedaliera, mettendo a rischio la vita di coloro che ogni giorno lavorano costantemente per i cittadini.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK