Incidente mortale a Qualiano: il responsabile non poteva guidare l’auto

Incidente mortale a Qualiano: il responsabile non poteva guidare l’auto

Il 19enne di Marano, neopatentato, si trova in stato di libertà verrà ascoltato nelle prossime ore dai magistrati


QUALIANO – Emergono nuovi scenari in merito all’incidente stradale avvenuto ieri a Qualiano, in cui ha perso la vita Sofia Strazzulli, bimba di soli 4 anni. Secondo una prima ricostruzione dei fatti da parte dei carabinieri, il 19enne, neopatentato, non poteva guidare l’auto a bordo della quale si trovava, risultata intestata al papà del conducente, in quanto superava i limiti imposti dalla legge, essendo la sua Golf di cilindrata superiore a 70 kW, corrispondente a 95 cavalli.

Il giovane è stato identificato dai carabinieri: denunciato ed attualmente si trova in stato di libertà. Verrà ascoltato nelle prossime ore dai magistrati per stabilire la sua posizione. Verrà disposta l’autopsia sul cadavere della piccola: per il 19enne c’è il rischio di essere accusato di omicidio stradale.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK