Lite tra vicini di casa “a colpi di benzina”: muoiono entrambi

Lite tra vicini di casa “a colpi di benzina”: muoiono entrambi

L’aggressore aveva gettato addosso alla vittima una bacinella di benzina ed appiccato il fuoco ma è deceduto anche lui per una fiammata di ritorno


CHIETI/ROMA – È morto oggi pomeriggio nel Centro grandi ustionati dell’ospedale Sant’Eugenio di Roma, Vincenzo Mattioli (nella foto), il 64enne ispettore del lavoro in pensione, al quale l’altro ieri pomeriggio a Torrevecchia Teatina, un vicino di casa ha gettato addosso una bacinella di benzina ed ha appiccato il fuoco.

Nella notte nell’ospedale di Pescara, era deceduto l’aggressore, Benito Penna, di 81 anni, a sua volta ustionato da una fiammata di ritorno. Entrambi avevano riportato ustioni di secondo e terzo grado su gran parte del corpo.

Mattioli era stato trasferito ieri sera al San’Eugenio di Roma dal Policlinico di Chieti. La compagna era ha nel pomeriggio fatto in tempo a vederlo per l’ultima volta al Sant’Eugenio accompagnata dal legale della famiglia, l’avvocato Antonello D’Aloisio.

Il gesto è l’epilogo tragico di liti e dissidi fra i due, che sono confinanti, e che vanno avanti da parecchi anni, episodi sfociati anche in denunce all’autorità giudiziaria, processi e due condanne.

FONTE: ILCENTRO.IT