Luca, calciatore 30enne, muore all’ospedale: aveva la leucemia

Luca, calciatore 30enne, muore all’ospedale: aveva la leucemia

Era un attaccante. Il presidente della sua società: «Lo ricordiamo con la gioia di vivere ed il sorriso che trasmetteva sia dentro che fuori dallo spogliatoio» 


PESCARA/SULMONE – Un ragazzo di 30 anni, calciatore dilettante, Luca Iannamorelli, è morto nella mattinata di ieri all’ospedale di Pescara. Luca stava lottando da mesi contro la leucemia e si trovava in ospedale da qualche giorno per un nuovo ciclo di chemioterapia, come scrive oggi Ornella La Civita sul quotidiano Il Messaggero: di ruolo attaccante, era molto noto in Abruzzo, un giocatore di riferimento delle serie minori.

Attualmente era tesserato per la Polisportiva Morronese, ma negli ultimi anni aveva giocato anche per l’Aurora Sulmona (24 reti tra il 2014 e il 2017). Con la Morronese, tra Prima e Seconda Categoria, in tre stagioni aveva segnato 14 gol: era fermo dalla fine del 2019, dopo aver scoperto della malattia che stava indebolendo il suo fisico. Il suo ultimo gol risale al 6 ottobre contro il Collarmele.

Dolore in tutta Sulmona, dove Luca era molto conosciuto, un punto di riferimento per il calcio dilettantistico abruzzese. «Lo ricordiamo con la gioia di vivere ed il sorriso che trasmetteva sia dentro che fuori dallo spogliatoio» scrive il presidente della Polisportiva Morronese Costantino Cianfaglione. «Ha lottato tanto così come faceva in campo», le parole del capitano della squadra Matteo Liberatore.

FONTE: LEGGO.IT