Monete falsificate, 44 misure cautelari: coinvolta anche una giuglianese

Monete falsificate, 44 misure cautelari: coinvolta anche una giuglianese

Tutti i nomi delle persone coinvolte


BENEVENTO – Una banda che operava a livello internazionale nella produzione e nel traffico di monete false è stata sgominata a conclusione di indagini della Procura di Benevento; dall’alba i carabinieri del Comando Antifalsificazione Monetaria di Roma e del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Benevento, coordinati dal procuratore Aldo Policastro, stanno dando esecuzione, sull’intero territorio nazionale e in alcuni Stati europei, a un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 44 persone. Tutti sono indiziati, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere, avente natura transnazionale, finalizzata alla produzione e al traffico, spendita e introduzione di monete falsificate in Italia e all’estero e di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari stanno dando esecuzione anche ad un decreto di sequestro preventivo di numerosi beni e società, finalizzato alla confisca, per un valore complessivo di circa 8 milioni di euro. I dettagli dell’operazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà nel Comando provinciale dei carabinieri di Benevento alle 11.

In custodia cautelare in carcere: Franco Domenico De Iasio, 69 anni / Gerardo De Iasio, 56 anni, di Benevento / Pompeo Masone, 55 anni, di San Giorgio del Sannio / Francesco Lunghi, 62 anni, di Sant’Angelo Lodigiano / Silvano Emilio Marraffa, 61 anni, di Trecate / Carlo Mazzoleni, 56 anni, di Villa d’Adda / Alfredo Muoio, 66 anni, di Casalnuovo / Igino Secci, 72 anni, di Cergnago.

Obbligo di dimora: Gerardo De Iasio, 35 anni, di Benevento / Pasquale Leonardo Borrelli, 52 anni, di Napoli / Roberto (detto nando) Comparetti, 56 anni, di Milano / Ionel Claudiu Neculcea, 44 anni, di Spessa / Antonio Piscopo, 43 anni, di Napoli / Stanislao (alias Michele) Pirro, 61 anni, di Torino / Daniele Sperandio, 44 anni, di San Giorgio di Lomellina / Aldo Zubbani, 70 aanni, di Carrara.

Ai domiciliari: Danilo Bianchi, 66 anni, di San Vendemiano / Giovanni Bianco, 55 anni, di Venezia/ Stefano Bocchiola, 51 anni, di Valera Fratta/ Luciano Cancedda, 62 anni, di Musile di Piave / Enrrico Cante, 52 anni, di Giugliano / Teresa Del Riccio, 72 anni, di Campobasso / Igor Divetain Plemiannikov, 33 ani, di Maire Francia / Debora Marchitto, 43 anni, di Ferrazzano / Stefano Gigante, 67 anni, di Torino / Mauro Giolo, 57 anni, di Grugliasco / Rocco (alias Roberto) Ianniciello, 67 anni, di Flumeri / Ottavio (alias Chicco) Lafleur, 51 anni, di Milano / Eusebio (alias Nello) La Magna, 88 anni, di Brescia / Giovanni Morello, 48 anni, di Concesio / Vincenzina Taddeo, 51 anni, di San Giorgio del Sannio / Valerio Navarra, 27 anni, di Rombiolo / Domenico Nocera, 73 anni, di Torino / Ciro Panico, 76 anni, di Giugliano / Antonio Papaccio, 38 anni, di Afragola / Gianluca Petrone, 47 anni, domiciliato a Parigi / Aniello Rivieccio, 70 anni, di Torre del Grco / Michele Rivieccio, 41 anni, di Torre ddel Greco / Coismo Maiolo, 50 anni, di Miliano / Geoffroy Renè Simon, 37 anni, reidente in Belgio / Francesco Sommella, 61 anni, di Giugliano / Alessandro Aprea, 38 anni, di Napoli / Ernani vassallo, 42 anni, di Pomigliano d’Arco.

Obbligo di firma: Caterina De Rosa, 59 anni, di Giugliano.