Muore a 41 anni per complicanze post-operatorie: 9 indagati nell’equipe medica

Muore a 41 anni per complicanze post-operatorie: 9 indagati nell’equipe medica

La morte, in particolare, sarebbe avvenuta per un arresto cardiocircolatorio


AVELLINO – Michela Ambrosone, 41enne residente a Mirabella Eclano, è deceduta all’ospedale Moscati di Avellino dopo aver subito un secondo intervento chirurgico per l’asportazione di un fibroma. In seguito ad alcune complicanze sorte nel post-operazione, la paziente è stata costretta a sottoporsi ad un intervento secondario per far fronte ad uno shock settico: durante quest’ultimo, purtroppo, non ce l’ha fatta. La morte, in particolare, sarebbe avvenuta per un arresto cardiocircolatorio dopo esser stata trasferita nel reparto di rianimazione.

Sono 9 le persone indagate, tra medici ed infermieri, per omicidio colposo, in seguito alla denuncia sporta dai familiari della vittima. Proprio in virtù della segnalazione dei parenti della donna, infatti, il pm Vincenzo Toscano ha deciso che ci fossero le basi per dar via ad un’indagine per appurare le dinamiche del caso ed individuare eventuali responsabili.

Nel frattempo sui social impazzano messaggi di dolore e supporto ai cari di Michela, tanto ben voluta nel contesto avellinese. Suo fratello Fernando, in particolare, ha scritto sul suo profilo Facebook: “In questo momento così doloroso per la nostra famiglia, ci tenevamo a ringraziare tutti voi per la vicinanza e l’affetto dimostrato. Con la speranza che il futuro ci riservi attimi migliori da condividere”.