Napoli, presunte soffiate per favorire la camorra: 4 carabinieri sotto indagine

Napoli, presunte soffiate per favorire la camorra: 4 carabinieri sotto indagine

Esposti anonimi contro uno o più ufficiali dei carabinieri, accessi abusivi al sistema informatico, questo è quanto emerso da un’indagine condotta dalla Dda di Napoli nei confronti dei quattro militari.


NAPOLI – Bufera sulla compagnia Vomero-Arenella, finiscono sotto indagine 4 Carabinieri. Esposti anonimi contro uno o più ufficiali dei carabinieri, accessi abusivi al sistema informatico fino ad arrivare a presunte “soffiate” per favorire alcuni esponenti della camorra, tra cui i clan Cimmino, Caiazzo, Polverino.

Questo è, come riportato da Il Mattino, quanto emerso da un’indagine condotta dalla Dda di Napoli nei confronti dei quattro militari. Una vera e propria bufera quella che si è scatenata sulla compagnia Vomero-Arenella, uno degli avamposti più importanti del contrasto al crimine nella zona collinare di Napoli. I vertici dell’arma hanno disposto il trasferimento immediato di alcuni uomini, oltre a compiere verifiche su alcune attività investigative condotte dalla compagnia Vomero, in relazione alla cattura di alcuni latitanti, all’appalto del servizio mensa, ma anche alla registrazione di armi e soldi sequestrati anni fa in più operazioni.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK