Pagamenti contactless: da gennaio 2021 la soglia sale a 50 euro

Pagamenti contactless: da gennaio 2021 la soglia sale a 50 euro

La misura, adottata temporaneamente in alcuni paesi europei, diventerà permanente in Italia dal prossimo anno


ITALIA – Cambiamenti in vista per i pagamenti contactless: dal 2021 sarà possibile effettuare fino alla soglia di 50 euro i pagamenti «senza contatto», senza bisogno del pin per essere autorizzati. Ora la soglia è a 25 euro per Bancomat, Mastercard e Visa, ma negli ultimi mesi si è lavorato per rendere possibile l’adozione, con un progressivo aumento, di una nuova soglia per le transazioni con le carte di pagamento contactless in Italia. Saranno adottati strumenti e processi per l’implementazione e l’attuazione operativa della nuova misura a partire dal prossimo anno. A partire dal 1 gennaio 2021, dunque, per chi vorrà pagare con carte e bancomat, non sarà più richiesto l’inserimento del codice pin.

L’innalzamento della soglia dei pagamenti contactless a 50 euro (auspicata dalla Bce), è già attuata su base temporanea in alcuni Paesi per disincentivare l’uso del contante e al tempo stesso evitare che gli utenti debbano digitare i codici sui dispositivi, in modo da limitare al massimo i rischi di contagio. Ora invece questa misura, quantomeno in Italia, si avvia a diventare permanente a partire dall’inizio del prossimo anno.

Principalmente utilizzati nei negozi di alimentari (84%) insieme alle farmacie (63 per cento) e ad altri negozi al dettaglio (36%), i pagamenti contactless sono ormai una costante. Anche l’elemento sicurezza ha un impatto importante sulle abitudini degli italiani intervistati: il 65% ha infatti dichiarato di aver effettuato pagamenti contactless, ritenendoli una modalità più sicura per pagare, sottolineando come ci sia ancora del lavoro da fare per offrire alla totalità delle persone una vera tranquillità sull’utilizzo degli strumenti di pagamento digitali.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK