Sant’Antimo, tentato omicidio a suon di bastonate: 32enne in manette

Sant’Antimo, tentato omicidio a suon di bastonate: 32enne in manette

L’arrestato, che fino a questa notte si era reso irreperibile, è stato tradotto al carcere


SANT’ANTIMO – I Carabinieri della Stazione di Grumo Nevano hanno arrestato questa notte – su disposizione del Tribunale di Napoli Nord a seguito della richiesta della locale Procura della Repubblica – N. R., 32enne di Sant’Antimo già noto alle forze dell’ordine. Il provvedimento del Tribunale è scaturito a seguito delle indagini svolte dai carabinieri della Stazione di Grumo Nevano coordinati dalla Procura: il 32enne è ritenuto gravemente responsabile di tentato omicidio e lesioni personali aggravate insieme al complice f. l. ( 31enne di casandrino) già sottoposto a fermo il 28 giugno scorso.

I fatti risalgono alla notte del 28 giugno nel comune di Casandrino e l’uomo avrebbe  – per questioni verosimilmente riconducibili alla spaccio di droga – aggredito, insieme a F.L., delle persone di origine nigeriana con mazze e bastoni.
L’arrestato, che fino a questa notte si era reso irreperibile, è stato tradotto al carcere.