Si dimette il capo della protezione civile di Mondragone: aizzava i contestatori

Si dimette il capo della protezione civile di Mondragone: aizzava i contestatori

A spingerlo le accuse dei consiglieri comunali dell’opposizione di centrodestra


MONDRAGONE – Continua l’onda di polemiche legate alla visita del leader della Lega Matteo Salvini a Mondragone, dove impazza l’emergenza Covid legata al focolaio dei palazzi Cirio. A dimettersi è stato questa volta il capo della protezione civile comunale Aldo Santamaria, a seguito delle accuse ricevute dai consiglieri comunali dell’opposizione di centrodestra, guidati da Giovanni Schiappa, ex sindaco. Secondo i consiglieri Santamaria avrebbe incitato alla contestazione i presenti proprio contro Matteo Salvini.