Tentata truffa nell’area nord: si fingevano poveri per i buoni spesa

Tentata truffa nell’area nord: si fingevano poveri per i buoni spesa

Il blitz della Guardia di Finanza


CALVIZZANO – Dopo un attento lavoro posto in essere presso il comune di Calvizzano, la Commissione straordinaria, guidata dal vice Prefetto Luca Rotondi, ha segnalato diverse “anomalie” nelle dichiarazioni rese dai contribuenti che hanno beneficiato dei buoni spesa. Grazie al  lavoro del dirigente del settore preposto, dottor Antonio Damiano, e dei sovraordinati Biagio Chiariello e Antimo Orefice che hanno  incrociato i dati, le fiamme gialle hanno fatto visita al comune acquisendo molte dichiarazioni di cui alcune risultanti non conformi alla realtà. Non si escludono denunce e avvio di revoche dei benefici nei confronti di molti soggetti. Ora al vaglio degli inquirenti della polizia tributaria è la lista dei beneficiari dei ticket elargiti dal Governo durante l’emergenza sanitaria provocata dal coronavirus.