Si tuffa e batte contro gli scogli: 15enne perde funzionalità delle gambe

Si tuffa e batte contro gli scogli: 15enne perde funzionalità delle gambe

Gli è stata diagnosticata una grave frattura alla colonna cervicale e midollare


NAPOLETANO – Il drammatico episodio ha avuto luogo nella giornata di ieri a Meta di Sorrento. Un giovane di 15 anni di Torre del Greco, si era recato in spiaggia con degli amici per passare una giornata al mare.

La mattinata di divertimento però si è trasformato in qualcosa di tragico. Il ragazzo, infatti, si è lanciato dalla scogliera per tuffarsi in acqua ma le cose non sono andate come si aspettava. Il giovane ha impattato violentemente la testa su uno scoglio che si trovava sotto la superficie del mare.

Il 15enne, quasi esanime, è stato trasportato dagli amici in spiaggia e qui è stato soccorso dai soccorritori del 118. I sanitari, avendo capito la gravità della situazione, hanno subito immobilizzato il ragazzo sulla tavola spinale. Privo di sensibilità alle gambe, il giovane è stato trasporto prima all’ospedale di Sorrento e successivamente a quello di Caserta.

Come riportato da fonti locali, i medici del nosocomio casertano gli hanno diagnosticato una grave frattura alla colonna cervicale e midollare che ha causato al 15enne la paralisi degli arti inferiori. Si attendono eventuali aggiornamenti.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK