Sorpresi a smaltire rifiuti illegalmente: tre nei guai nel napoletano

Sorpresi a smaltire rifiuti illegalmente: tre nei guai nel napoletano

Rinvenuta una vera e propria discarica collocata all’interno di un’area di proprietà di una ditta di autotrasporti


SAN VITALIANO/MARIGLIANO – Proseguono i controlli disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Napoli nell’Area nolana e vesuviana per la lotta al fenomeno dell’inquinamento ambientale. A San Vitaliano i militari della locale Stazione insieme a quelli della Stazione Carabinieri Forestali di Marigliano hanno trovato una vera e propria discarica collocata all’interno di un’area di proprietà di una ditta di autotrasporti in via Masseria Penne.

I titolari della società – un 70enne e un 48enne del posto – sono stati sorpresi in un terreno attiguo alla loro ditta mentre bruciavano rifiuti non pericolosi consistenti in cartoni e legna che nel tempo erano stati accantonati.
Durante gli accertamenti, i militari hanno individuato un’altra zona dove erano stati gettati dei rifiuti speciali (pneumatici di grosse dimensioni, batterie per camion e parti di ricambio ancora intrisi di olio e elettrodomestici).
Denunciati , l’area di circa 100 metri quadri è stata sequestrata.

Nel Comune di Marigliano, invece, i Carabinieri hanno denunciato un 60enne del posto per smaltimento e trasporto illecito di rifiuti.

L’uomo è stato fermato a bordo del suo mezzo mentre trasportava rifiuti speciali non pericolosi : plastica, cartoni e vari rifiuti non differenziati.

La merce trasportata e il motoveicolo sono stati sequestrati mentre l’uomo è stato denunciato all’ Autorità Giudiziaria.