Tragedia in carcere: Luigi, detenuto 41enne, si toglie la vita. Aveva 3 figli

Tragedia in carcere: Luigi, detenuto 41enne, si toglie la vita. Aveva 3 figli

L’uomo aveva precedenti per reati contro la persona. La ricostruzione delle precedenti aggressioni all’ex ed ai suoi bambini


SANTA MARIA CAPUA VETERE (CE) – Ennesima tragedia dietro le sbarre in Campania: un detenuto di 41 anni, Luigi Rossetti, è stato trovato morto all’interno della sua cella del carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Stando alla prima ricostruzione – riportata da edizionecaserta.it – si tratterebbe di un gesto estremo: l’uomo, con precedenti per reati contro la persona, è stato infatti trovato impiccato. Era originario del centro storico di Santa Maria Capua Vetere.

I PRECEDENTI DELL’UOMO, ARRESTATO PER LA SECONDA ED ULTIMA VOLTA IL 16 AGOSTO 2018. IL COMUNICATO DI ALLORA DEI CARABINIERI:

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere (CE), in quel centro, hanno proceduto all’arresto in flagranza reato per atti persecutori, di Luigi Rossetti, 39 anni, sammaritano.

L’uomo, già sottoposto alla misura del divieto di dimora nella provincia di Caserta, a seguito dell’arresto flagranza di reato, il 23 maggio scorso, per maltrattamenti in famiglia e resistenza pubblico ufficiale, si è in questa circostanza presentato presso residenza della ex convivente, facendola oggetto, a culmine di forte discussione, di minacce e violenza, infrangendo, altresì, alcuni suppellettili e mobili dell’abitazione, allontanandosi subito dopo.

Successivamente la vittima, che nel frattempo ha formalizzato la denuncia querela nei confronti dell’uomo, ha ricevuto sulla propria utenza mobile una telefonata da parte dello stesso che le ha rinnovato le minacce di morte e imponendogli di raggiungerlo presso l’abitazione da lui indicata.

Le immediate ricerche effettuate dai militari dell’Arma hanno consentito di rintracciare ed arrestare Luigi Rossetti, in evidente stato di alterazione psico-fisica, nei pressi dell’area comune dell’abitazione della vittima.

La vittima è stata accompagnata e medicata presso il locale pronto soccorso.

L’arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria C.V. a disposizione della Competente Autorità Giudiziaria.

IL 78 LUGLIO 2016 SI BARRICO’ IN CASA CON UNO DEI FIGLI MINORI. IL COMUNICATO DI ALLORA:

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere, durante la scorsa notte, hanno tratto in arresto in flagranza del reato di maltrattamenti in famiglia Rossetti Luigi, classe1979 (nella foto), del luogo. L’uomo, a seguito di reiterati episodi di violenza e maltrattamenti anche già oggetto di denuncia, per futili motivi e presumibilmente sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, aggrediva la convivente 31enne, alla presenza dei tre figli minori, per poi barricarsi con uno dei tre minori all’interno dell’abitazione desistendo solo a seguito dell’intervento dei militari dell’Arma. La vittima, condotta presso l’ospedale “Melorio”, riportava lesioni giudicate guaribili in giorni 10. L’ arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.