Tragedia nel napoletano, bimba di 11 anni annega mentre gioca in piscina

Tragedia nel napoletano, bimba di 11 anni annega mentre gioca in piscina

Il dramma si è consumato poco dopo le 19


ERCOLANO – Una bimba di 11 anni, Pasqualina D’Anna, è morta annegata mentre giocava in piscina in un complesso turistico ad Ercolano, a piedi del Vesuvio.

E’ stata soccorsa dal 118, che ha tentato inutilmente di rianimarla. Il fatto è accaduto alle 19 circa in un hotel di Ercolano, il “Punta quattro venti”, in via Marittima.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri del nucleo investigativo di Torre Annunziata la bambina stava giocando nella piscina aperta al pubblico del complesso che dispone di più piscine, una delle quali riservata ai soci.

La piccola Lina, era lì con la madre. Il padre, Alessandro D’Anna, 37 anni, non era presente al momento dell’incidente.

Per i primi rilievi sono intervenuti i carabinieri di Torre Annunziata. Non si esclude un malore per la piccola. Le indagini sono state estese anche a verificare il rispetto delle normative sulla sicurezza nelle strutture aperte al pubblico.

La notizia della tragedia si è presto diffusa in città, mentre le persone presenti in piscina sono rimaste attonite per l’accaduto.

L’ Hotel Punta Quattro Venti è un tradizionale punto di riferimento per il divertimento ed il relax nell’ area vesuviana. Dispone di una piscina olimpionica da 50 metri e ha vista sul mare, a poca distanza dagli Scavi archeologici di Ercolano e Pompei e dal Vesuvio.