Tragedia nell’agro aversano, il giuglianese Vincenzo muore folgorato

Tragedia nell’agro aversano, il giuglianese Vincenzo muore folgorato

Nelle prossime ore sulla salma dell’uomo sarà disposta l’autopsia, al fine di fare piena chiarezza sulla sua morte


CESA – Tragedia nell’agro aversano poco fa. A Cesa, in via Campostrino, un 33enne è morto, rimasto folgorato da una scarica elettrica mentre era su un impalcatura, dalla quale è poi è caduto al suolo. Inutile l’intervento dei medici del 118 che, purtroppo, non hanno potuto fare altro che accertare il decesso. Sull’episodio indagano i Carabinieri della compagnia di Aversa. Stando a quanto abbiamo appreso, l’uomo era sposato con una donna di Giugliano che lavora come parrucchiera a domicilio. Il 36enne stava svolgendo lavori di manutenzione a casa sua quando è avvenuta la tragedia.

Vincenzo Nave era originario di Giugliano ma risiedeva da tempo a Cesa. Oltre alla moglie, lascia un figlio piccolo. È stata aperta un’indagine sulla morte e, come da prassi, nelle prossime ore sulla salma di Vincenzo sarà disposta l’autopsia, al fine di fare piena chiarezza sulla sua morte.

Resta aggiornato con le notizie de ilmeridianonews.it, seguici su FACEBOOK, clicca QUI