Tragedia sul litorale domitio: Salvatore esce dall’acqua e muore a 45 anni

Tragedia sul litorale domitio: Salvatore esce dall’acqua e muore a 45 anni

L’uomo aveva deciso di farsi l’ultimo bagno in mare prima di far ritorno a casa


MONDRAGONE – E’ stato stroncato davanti agli occhi di alcuni amici, con i quali aveva deciso in mattinata di andare al mare per trascorrere una giornata spensierata. Salvatore Balletta, 45enne della frazione di Messercola di Cervino, nel Casertano, e residente nei pressi di piazza Vanvitelli, è deceduto ieri pomeriggio sulla spiaggia di Pescopagano a Mondragone sul litorale domizio davanti a un centinaio di persone che affollavano l’arenile di una spiaggia libera attrezzata.

L’episodio è accaduto poco prima delle 17 di ieri. Salvatore aveva deciso di farsi l’ultimo bagno prima di far ritorno a casa, dove ad aspettarlo c’erano i due anziani genitori. Ma qualcosa non è andato per il verso giusto. Appena uscito dall’acqua, è stato colto da un arresto cardiaco fulminante. Immediatamente, è stato soccorso da un medico che si trovava in spiaggia con la famiglia e poco dopo sono arrivati i sanitari dell’ambulanza del 118, che non hanno potuto fare altro che accertare il decesso. Il corpo del 45enne, che non soffriva di nessuna patologia, e che lavorava come operaio di una ditta del territorio della Valle di Suessola, è stato trasportato per il reparto di Medicina Legale dell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. Nelle prossime ore il magistrato di turno della Procura di Santa Maria Capua Vetere, deciderà se effettuare l’autopsia. I funerali, subito dopo la liberazione della salma, si terranno presso la chiesa dell’Immacolata Concezione a Messercola.

FONTE: ILMATTINO.IT