Trasferiva denaro “anomalo” da e verso la Tunisia: arrestato 44enne

Trasferiva denaro “anomalo” da e verso la Tunisia: arrestato 44enne

L’uomo si trovava sul territorio nazionale in maniera irregolare


CASAL DI PRINCIPE – La Polizia di Stato di Caserta, nell’ambito dell’attività di prevenzione dei reati nel territorio di Casal di Principe, ha proceduto all’arresto di BAAZAOUI Nidhal, nato in Tunisia, classe ’76, in esecuzione del provvedimento di “revoca di decreto di sospensione di ordine di esecuzione per la carcerazione e ripristino dell’ordine medesimo emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Bologna – Uff. Esec. Penali” per l’espiazione della pena residua di anni 1, mesi 7 e gg. 28 di reclusione, relativa a reati in materia di stupefacenti.

L’attività investigativa condotta da personale della DIGOS di Caserta trae origine dall’analisi delle transazioni finanziarie, costantemente monitorate per finalità di contrasto al terrorismo internazionale.

In particolare, emergeva un trasferimento di danaro “anomalo”  verso e dalla Tunisia. L’evento transattivo, di per sé non rilevante quanto all’importo, destava particolare interesse inquirente perché eseguito proprio dal predetto cittadino tunisino, il quale, all’esito di accertamenti attraverso le banche dati interforze, risultava essere destinatario del provvedimento restrittivo nonché irregolare sul territorio nazionale.

Individuato nel territorio di Casal di Principe, BAAZAOUI Nidhal veniva tratto in arresto e associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.