Una vera “azienda di spaccio” con 920 dosi di droghe: arrestati marito e moglie

Una vera “azienda di spaccio” con 920 dosi di droghe: arrestati marito e moglie

Confiscati inoltre un totale di 85mila euro ritenuti guadagni in seguito a reato


NAPOLI – I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Provinciale di Napoli – nell’ambito dei servizi volti al contrasto della criminalità organizzata  e dello spaccio di sostanze stupefacenti – hanno arrestato  i coniugi Angelo Volpe e Patrizia Aiello, entrambi 53enni già noti alle ff.oo.

I militari hanno perquisito la loro abitazione di Fuorigrotta e lì, hanno rinvenuto e sequestrato 920 dosi di marijuana per un peso complessivo di 1 chilo. Rinvenuta e sequestrata anche la somma contante di 30mila euro, provento dell’illecito. Denunciati anche altre 5 persone – parenti e conviventi dei coniugi – per lo stesso reato.

Questi sono stati trovati in possesso di altri 55mila euro, somma ritenuta provento del reato e pertanto sequestrata. La perquisizione è stata estesa anche nell’area condominiale del palazzo: trovati 35 grammi di cocaina già suddivisa in 15 dosi e pronte alla vendita. Non è finita qui perché i Carabinieri hanno trovato e sequestrato altri 37grammi di hashish pronta per il commercio, 2 coltelli per il taglio dello stupefacente, 2 bilancini di precisione e materiale per il confezionamento. I coniugi, arrestati,  sono stati tradotti al carcere di Poggioreale e Pozzuoli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.