Violenza al pronto soccorso: paziente 40enne minaccia e aggredisce operatore sanitario

Violenza al pronto soccorso: paziente 40enne minaccia e aggredisce operatore sanitario

A bloccare l’aggressore, il vigilantes dell’ospedale che ha riportato alcune ferite


SALERNO – Violenza al pronto soccorso: paziente 40enne minaccia e aggredisce operatore sanitario.

L’episodio ha avuto luogo nella mattinata odierna presso l’ospedale Ruggi di Salerno. Un 40enne del posto, con problemi psichiatrici, è stato trasportato dai paramedici del 118 al pronto soccorso del nosocomio salernitano per essere sottoposto ad una consulenza specifica.

Improvvisamente, come riportato da fonti locali, il paziente ha iniziato ad inveire contro l’equipe medica. L’uomo, alla vista di alcuni tatuaggi sul braccio di un operatore sanitario, avrebbe iniziato ad urlare alludendo che il membro dell’equipe appartenesse ad una setta satanica.

Da una prima violenza verbale, il 40enne avrebbe aggredito fisicamente il sanitario ferendolo. Subito, è intervenuto il vigilantes dell’ospedale che è riuscito a bloccare il paziente, prima che la situazione degenerasse. La guardia ha riportato come alcuni degli operatori del 118 lievi ferite. Si attendono ulteriori notizie circa l’accaduto.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK