Violenza nel napoletano: 15enne preso a sprangate per un posto auto

Violenza nel napoletano: 15enne preso a sprangate per un posto auto

Il giovanissimo ha riportato uno zigomo e le braccia fracassati; necessario il trasporto in ospedale


POZZUOLI – Grave episodio di violenza a Monte di Procida nella serata del 21 luglio: un giovane 15enne di Pozzuoli è stato preso a stampellate e pestato a sangue per un posto auto. Il ragazzo è ora ricoverato presso l’ospedale Santa Maria delle Grazie con le gravi ferite riportate.

Il giovane era a casa di un’amica con altri coetanei. Dal terrazzo si sentono le urla di qualcuno dalla strada, che si lamenta perché il suo posto auto – quello riservato ai disabili – è stato occupato. Il quindicenne arriva in strada accanto a un amico, chiede scusa, ma non immagina cosa dovrà subire. Un uomo in stampelle comincia ad accanirsi contro di lui e, insieme ad altri adulti, viene aggredito e pestato, riportando uno zigomo e le braccia fracassati.

La drammatica vicenda è stata riportata da “Il Mattino”: “Non avevo mai incontrato tanta violenza in vita mia. – ha dichiarato – “Ora che l’ho subita su di me, ora che sono in ospedale con volto e braccia fracassati, penso che la violenza è sempre rafforzata dall’indifferenza di chi assiste in modo passivo. Penso agli adulti che potevano intervenire per aiutarmi e non lo hanno fatto. Penso che solo una persona, il papà della mia amica, è riuscita a impedire che quel mostro mi ammazzasse a colpi di spranga”.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK