Voto di scambio e corruzione: arrestato sindaco del napoletano

Voto di scambio e corruzione: arrestato sindaco del napoletano

In manette, grazie alle dichiarazioni di due “pentiti”, anche un’altra persona, con le stesse accuse


MARIGLIANO – I militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Castello di Cisterna (NA) hanno dato esecuzione a un’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale di custodia in carcere – emessa dal G.I.P. dei Tribunale di Napoli su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia – nei confronti di due indagati, ritenuti gravemente indiziati, in concorso tra loro e con i collaboratori di giustizia PIEZZO Cristiano, PELLICCIA Massimo e SCHISA Tommaso, del reato di “scambio elettorale politico-mafioso” ed anche di “corruzione elettorale aggravata dal cosiddetto metodo mafioso”, commessi in Marigliano, dall’ottobre 2014 al giugno 2015:

1.  CARPINO Antonio, avvocato penalista e Sindaco in carica del Comune di Marigliano;
2.  ESPOSITO Luigi, attualmente detenuto in regime intramurario ex art. 41bis.