Aggressione in ospedale: infermiere cerca di far rispettare fila al triage, aggredito con calci e pugni

Aggressione in ospedale: infermiere cerca di far rispettare fila al triage, aggredito con calci e pugni

L’operatore sanitario è ora ricoverato in prognosi riservata presso il reparto di medicina d’urgenza


CASERTA – Aggressione in ospedale: infermiere cerca di far rispettare fila al triage, aggredito con calci e pugni.

L’aggressione ha avuto luogo nella notte presso il pronto soccorso dell’Ospedale di Caserta. stava cercando di far rispettare la fila per la registrazione al triage quando è stato colpito da calci e pugni da almeno 2 persone.

Uno degli aggressori ha messo in atto la violenza perchè l’infermiere non voleva farlo passare. L’operatore sanitario è ora ricoverato in prognosi riservata al reparto di medicina d’urgenza.

A denunciare l’accaduto la Cisl-Fp che ha proclamato lo stato di agitazione dei dipendenti del pronto soccorso. L’infermiere, spiega la nota del sindacato, è stato colpito con “calci e pugni per non aver concesso all’aggressore, che è stato denunciato, di passare davanti nella fila al momento della registrazione al triage. L’uomo si è presentato al banco dichiarando di aver avuto un incidente, ma non avendo danni visibili gli è stato chiesto di rispettare le precedenze, cosa che ha scatenato la sua rabbia nei confronti dell’infermiere di turno”.

Il lavoratore, come riportato da SkyTg24, “sarebbe stato aggredito alle spalle da almeno un paio di persone. L’aggressione ha causato anche diversi danni alla struttura.

Stando, invece, a fonti locali l’aggressore sarebbe stato fermato e tratto in arresto.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK