Bici elettriche modificate, controlli sull’isola: scattano i sequestri

Bici elettriche modificate, controlli sull’isola: scattano i sequestri

Motori sostituiti per farle diventare piccoli scooter


ISCHIA – Ultimamente si sta registrando un fenomeno abbastanza allarmante: l’alterazione delle bici elettriche. In sostanza, il motore delle due ruote o il dispositivo di accelerazione sono potenziati o addirittura sostituiti diventando una sorta di scooter maneggevole capace di arrivare ad importanti velocità. Queste bici sono, pertanto, molto pericolose per i cittadini, i turisti e per gli stessi “centauri”. Per questo motivo i Carabinieri della Compagnia di Ischia e la Polizia Municipale di Ischia hanno eseguito un ampio servizio nelle aree ZTL del centro ischitano.

I Carabinieri e gli agenti municipali – insieme ad altri militari ed agenti a piedi nei vicoletti del centro urbano di Ischia – hanno predisposto diversi controlli presso tutti i varchi ZTL. Le operazioni hanno consentito di sequestrare 8 bici elettriche. Una di queste – in grado di raggiungere la velocità di oltre 40 chilometri orari –  era guidata da un 13enne. Le due ruote sequestrate saranno sottoposte ad accertamenti tecnici per appurare la sospetta alterazione.

Sanzionati anche 25 cittadini a bordo di altrettante bici per divieto di circolazione in area ZTL per un importo complessivo di quasi 2mila euro. Elevate, infine, 2 sanzioni ad altrettanti ciclisti indisciplinati: stavano percorrendo una strada nel senso vietato di marcia.