Carabiniere pestato nel napoletano: fermati 4 giovani, se ne cercano altri 8

Carabiniere pestato nel napoletano: fermati 4 giovani, se ne cercano altri 8

“Sono certo che i suoi colleghi stanno lavorando per catturare i responsabili e lui stesso tornerà presto a difendere i cittadini”, dice il primo cittadino


CASTELLAMMARE DI STABIA – Lo Stato risponde dopo  l’aggressione di ieri sera ad un carabiniere libero dal servizio non si è fatta attendere. Sono già 4 i fermati per la rissa di questa notte mentre altri 8 sono nel mirino degli inquirenti che stanno setacciando l’intera città. I giovani – come riporta stabiachannel.it – hanno tutti dai 17 ai 24 anni e risiedono in due rioni a rischio di Castellammare di Stabia, rione Savorito e Santa Caterina. I 4 sono coloro che vengono ripresi nitidamente dalle telecamere di videosorveglianza mentre aggrediscono il carabiniere libero dal servizio che aveva provato a riportare la calma nel bel mezzo di una rissa. Il militare è stato prima investito da uno scooter con a bordo tre ragazzi e poi aggredito con caschi e sedie per essersi intromesso in una faccenda che non gli riguardava.

I carabinieri coordinati dal Comandante Carlo Venturini li hanno identificati e fermati con l’accusa di tentato omicidio. Ma non finisce qui: all’appello mancano altri 8 giovanissimi che ormai hanno le ore contate. La rissa è stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza che hanno permesso ai carabinieri e alla polizia di Stato di identificare velocemente i colpevoli.

Intanto le famiglie dei fermati si sono radunate all’esterno della caserma per manifestare la vicinanza ai propri cari. I militari stanno controllando la situazione per evitare problemi di ordine pubblico.

Le condizioni del Carabiniere ed il cordoglio del Sindaco

Peggiorano le condizioni del militare 30enne aggredito ieri ed attualmente ricoverato al San Leonardo di Castellammare. L’uomo ha riportato delle profonde ferite alla testa con una seria emorragia. La prognosi è di 25 giorni.

Anche il Sindaco si è detto triste per quanto accaduto ieri:

«È un giorno triste per l’intero comprensorio – ha detto il primo cittadino, Gaetano Cimmino – La notizia dell’aggressione ad un carabiniere intervenuto a sua volta per sedare una rissa tra giovani imbecilli criminali ci procura rabbia e indignazione. Questa non è Castellammare di Stabia, non posso accettarlo. Al carabiniere va tutta la solidarietà dell’amministrazione comunale e i ringraziamenti della città tutta. Sono certo che i suoi colleghi stanno lavorando per catturare i responsabili e lui stesso tornerà presto a difendere i cittadini. C’è tanto da fare per la crescita di questa città. Sicurezza e cultura: nei fatti, sono necessari nuovi e decisivi passi in avanti e misure in queste direzioni. Sono già in contatto con Prefettura e forze dell’ordine per concordare un piano d’azione».

IL VIDEO:

Carabiniere ferito gravemente nel napoletano

❌ Carabiniere aggredito dal branco nel napoletano. Colpito con caschi e sedie: è graveLEGGI ➡️ https://bit.ly/2D7stBu

Posted by Il Meridiano News on Saturday, August 1, 2020