Choc in provincia: sparano fuochi d’artificio in barca e incendiano il promontorio

Choc in provincia: sparano fuochi d’artificio in barca e incendiano il promontorio

L’accaduto è stato prontamente segnalato al sindaco


BACOLI – A Bacoli, durante la giornata di domenica 23 agosto, un gruppo di persone in barca ha dato vita a dei festeggiamenti mettendosi a sparare illegalmente dei fuochi d’artificio i quali hanno causato un rogo sul promontorio di Capo Miseno. Diversi cittadini hanno segnalato l’episodio attraverso dei filmati che immortalano il momento degli spari dei fuochi in mare. “Abbiamo appreso questa notizia dai canali social del sindaco di Bacoli, Josi Della Ragione, e da diversi cittadini che ci hanno inviato dei filmati. Il primo cittadino bacolese ha assicurato di aver provveduto ad allertare Vigili del Fuoco e Guardia Costiera e che presto i responsabili saranno individuati e denunciati”.

Questo episodio testimonia l’irresponsabilità e la pericolosità di questa barbara tradizione di sparare ovunque e in ogni orario anche fuochi molto pericolosi e potenti senza alcuna autorizzazione, per questo occorre mettere fine a questo fenomeno. Servono denunce e punizioni esemplari, il territorio ed i cittadini devono poter essere al sicuro, ha commentato il Consigliere Borrelli.