Circumvesuviana, guardia giurata invita a mettere la mascherina: preso a pugni. Tutela Forze Armate lancia l’allarme

Circumvesuviana, guardia giurata invita a mettere la mascherina: preso a pugni. Tutela Forze Armate lancia l’allarme

Le parole del presidente Bonci e del vice presidente Valerio Iovinella


“Metta la mascherina per viaggiare”, la risposta tremenda: un pugno in faccia. Venerdì nella circumvesuviana di Napoli è avvenuto l’ennesimo episodio di violenza ai danni di una guardia giurata

“Non possiamo più tollerare i rischi a cui sono esposte le guardie giurate, bisogna intervenire per evitare altre tragedie – dichiara il presidente di Tutela Forze Armate, Giovanni Maria Bonci.

A fargli eco è Valerio Iovinella, vicepresidente di Tutela Forze Armate: “L’escalation di violenza nei confronti delle guardie giurate non accenna a fermarsi, nonostante i nostri ripetuti appelli al Governo. Il vigilantes colpito al volto ha agito a tutela della sicurezza pubblica invitando al rispetto delle norme per prevenire il contagio da Covid-19. Con cortesia aveva invitato i due soggetti protagonisti dell’aggressione ad indossare la mascherina prima di salire sul treno. C’è bisogno, nell’immediato – continua Iovinella – di un reale interessamento da parte degli organi preposti. Non possiamo più assistere inermi alla violenza”

Napoli, vigilante ferma uomo senza mascherina nella circumvesuviana: preso a pugni