Cornavirus, avviso di garanzia per Conte e 6 ministri

Cornavirus, avviso di garanzia per Conte e 6 ministri

Il governo in tribunale per la gestione dell’emergenza Covid


ROMA – Il coronavirus fa tremare il governo che sulla gestione Covid finisce in tribunale. Giuseppe Conte e i ministri Alfonso Bonafede, Luigi Di Maio, Roberto Gualtieri, Lorenzo Guerini, Luciana Lamorgese e Roberto Speranza hanno ricevuto un avviso di garanzia. Nel mirino la gestione dell’emergenza Covid sulla quale sono piovute denunce da tutta Italia contro l’esecutivo rosso-giallo.

L’avviso di garanzia al premier  e a sei ministri del suo governo – secondo quanto riporta la nota della presidenza del Consiglio che dà la notizia – riguarda diversi reati. Le denunce, di cui non sono ancora noti i dettagli, chiamano in causa gli articoli del codice penale sulla pena in concorso (articolo 110), epidemia (articolo 438), delitti colposi contro la salute pubblica (articolo 452) e omicidio colposo (articolo 589), abuso d’ufficio (articolo 323), attentato contro la costituzione dello Stato (articolo 283), attentati contro i diritti politici del cittadino (articolo 294).

La trasmissione da parte della Procura al Collegio – si legge sempre nella nota di Palazzo Chigi – in base alle previsioni di legge, è un atto dovuto.