Coronavirus, aggiornamento Italia: 996 nuovi casi, sei le vittime

Coronavirus, aggiornamento Italia: 996 nuovi casi, sei le vittime

I dati sono forniti ogni giorno dal Ministero della Salute


NAZIONALE – La situazione coronavirus in Italia in base al bollettino del 31 agosto 2020. I nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore sono 996, rispetto ai 1.365 di ieri. Sale, invece, il numero delle vittime, sei in un giorno (ieri erano quattro), per un numero complessivo di 35.483 morti.

Campania
Rallenta, rispetto all’impennata di ieri, la crescita dei contagiati da Covid scoperti in Campania, dove è in corso una massiccia operazione di screening sui rientri da aree a rischio e sui loro contatti. Sono 184 i nuovi positivi rilevati a fronte di 5.783 tamponi: il giorno prima erano invece emersi 270 casi su 6.882 tamponi. Nel bollettino odierno dell’Unità di crisi, aggiornato alla mezzanotte scorsa, non si segnalano decessi né guarigioni. Dei 184 nuovi positivi 86 sono viaggiatori di rientro, di cui 35 casi dalla Sardegna e 51 dall’estero.
Lazio
Su oltre 13 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 148 casi (di questi 75 sono a Roma) e zero decessi. Si conferma una prevalenza dei casi di rientro (circa 44%) e calano i casi con link dalla Sardegna (circa 34%).

Nella Asl Roma 1 sono 30 i casi nelle ultime 24h e di questi ventisei i casi di rientro, ventiquattro con link dalla Sardegna, uno dal Marocco e uno dalla Romania. Quattro sono i contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 2 sono 26 i casi nelle ultime 24h e tra questi sedici i casi di rientro, nove con link dalla Sardegna, cinque dalla Spagna, uno dall’Emilia-Romagna e uno dal Bangladesh. Sono quattro i contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 3 sono 19 i casi nelle ultime 24h e tra questi uno con link dalla Sardegna, uno individuato al test sierologico e undici casi hanno un link con un cluster noto e isolato dove è in corso l’indagine epidemiologica. Nella Asl Roma 4 sono 4 i casi nelle ultime 24h e tra questi uno con link dalla Sardegna. tre sono contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 5 sono 8 i casi nelle ultime 24h e si tratta di sei casi di rientro, quattro con link dalla Sardegna, due dal Piemonte. Un caso individuato in accesso al pronto soccorso. Nella Asl Roma 6 sono 39 i casi nelle ultime 24h e di questi nove sono di rientro, otto con link dalla Sardegna e uno dalla Spagna. Due sono i casi con link al CAS Un Mondo Migliore e ventisette i casi con link al cluster del San Giovanni di Dio – Fatebenefratelli istituto a Genzano.

Nelle province si registrano 22 casi e zero decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono otto i casi e di questi due con link dalle Marche e uno dalla Romania. Nella Asl di Frosinone si registrano quattro casi e di questi due con link dalla Sardegna e uno è un contatto di un caso già noto e isolato. Nella Asl di Viterbo sono sette i casi e sono due con link dalla Sardegna e tre casi sono contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl di Rieti sono tre i casi e si tratta di un cluster familiare noto e isolato.
Lombardia
Sono 135 i nuovi positivi al Covid19 nelle ultime 24 ore in Lombardia, su circa 10mila tamponi (9.866). Secondo gli ultimi dati della Regione, i decessi sono stati due, mentre dei 135 casi, 20 sono ‘debolmente positivì e 8 a seguito di test sierologico. Il rapporto tra il numero dei nuovi tamponi e i positivi riscontrati è pari all’1,36%. Sono dieci i guariti dal Covid19 e i dimessi dagli ospedali. Bassi numeri dei ricoveri: ci sono due persone in più in terapia intensiva, che portano il totale a 22, e in tutto 195 ricoverati meno gravi, uno in più rispetto a ieri.
Emilia Romagna
Sono 117 i nuovi casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna, individuati sulla base di 6.132 tamponi. Di questi 57 sono asintomatici, 53 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 40 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti. Venti sono i contagi rientrati dall’estero, 18 da alte Regioni. Sono quattro i morti: uno in provincia di Piacenza, uno in quella di Reggio Emilia, uno in quella di Modena e uno in quella di Bologna. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 38 anni. Calano a 9 (-2 rispetto a ieri) i pazienti in terapia intensiva, mentre sono 106 quelli ricoverati negli altri reparti Covid, +7 rispetto a ieri. Per quanto riguarda la situazione sul territorio, le province che presentano il maggior numero di casi sono quelle di Parma (21), Ravenna (17), Bologna (14), Modena (10) e a Cesena (14).
Toscana
In Toscana sono 11.858 i casi di positività al Coronavirus, 73 in più rispetto a ieri. I guariti raggiungono quota 9.143 (77,1% dei casi totali) mentre sono 539.518 i test effettuati, 4.438 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 1.574, +4,7% rispetto a ieri e non si registrano nuovi decessi. Questi i dati – accertati alle 12 di oggi – relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Dei 73 positivi di oggi, 11 casi sono ricollegabili a rientri dall’estero, 1 per motivi di vacanza (Croazia), 5 casi sono ricollegabili a rientri da altre regioni italiane (3 Sardegna, 2 Emilia Romagna).

Sono 3.673 i casi complessivi ad oggi a Firenze (12 in più rispetto a ieri), 623 a Prato (1 in più), 825 a Pistoia (1 in più), 1.228 a Massa (7 in più), 1.536 a Lucca (11 in più), 1.066 a Pisa (5 in più), 557 a Livorno (5 in più), 842 ad Arezzo (22 in più), 509 a Siena, 485 a Grosseto (8 in più). Sono 514 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni (1 in più). Complessivamente, 1.514 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (64 in più rispetto a ieri, più 4,4%).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 60 (7 in più rispetto a ieri, più 13,2%), 8 in terapia intensiva (3 in più rispetto a ieri, più 60%). Restano 1.141, invece, i morti dall’inizio dell’epidemia: 417 a Firenze, 52 a Prato, 81 a Pistoia, 175 a Massa Carrara, 146 a Lucca, 91 a Pisa, 63 a Livorno, 50 ad Arezzo, 33 a Siena, 25 a Grosseto, 8 persone sono decedute in territorio toscano ma erano residenti fuori regione.
Sardegna
Nuova impennata di contagi in Sardegna, dopo il calo di ieri: nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 79 nuovi casi, 68 rilevati da screening e 11 da sospetto diagnostico. Il dato è comprensivo di alcuni casi rilevati negli ultimi tre giorni e non ancora computati. Il numero complessivo di casi di positività al Covid-19 dall’inizio dell’emergenza sale dunque a 2.193, mentre resta invariato il numero delle vittime, 134. In totale nell’isola sono stati eseguiti 135.617 tamponi, con un incremento di 1.083 test rispetto all’ultimo aggiornamento. Sono invece 28 i pazienti ricoverati in ospedale. Si registra un paziente in più in terapia intensiva, quattro attualmente nell’Isola. Le persone in isolamento domiciliare sono 757. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.266 pazienti guariti (+2 rispetto al precedente bollettino), più altri 4 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 2.193 casi positivi complessivamente accertati, 401 (+18) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 228 (+11) nel Sud Sardegna, 66 (+1) a Oristano, 145 (+20) a Nuoro, 1.353 (+29) a Sassari.

 Veneto
In Veneto si sono registrati oggi 41 nuovi casi positivi al Covid. Cresce così il numero degli attualmente positivi al virus in regione a  2.387 casi. La provincia più colpita è quella di Verona, con 13 contagi, seguono Venezia con 9 casi, Padova e Treviso con 6 casi, Vicenza con 5, Rovigo con 1. Un paziente positivo con domicilio fuori dal Veneto, nessun nuovo contagio a Belluno e Vò, dove invece ieri si era registrato un nuovo positivo.Non si è registrato invece alcun nuovo decesso. Lo precisa il bollettino della Regione Veneto aggiornato alle ore 8 di stamane.
Liguria
Sono 44 i nuovi casi di coronavirus in Liguria, secondo i dati segnalati da Alisa al Ministero e resi noti da Regione Liguria. I nuovi casi sono stati registrati solo nell’Asl Genovese e nell’Asl Spezzina: di questi, 5 sono persone rientrate dall’estero o da altre regioni italiane, 25 sono contatti di casi accertati e il resto è stato individuato con attività di screening. I tamponi effettuati sono 1.360 (in tutto, da inizio epidemia 237.402). Gli ospedalizzati sono 39, un paziente è in terapia intensiva. Non sono segnalati decessi. In isolamento domiciliare ci sono 26 persone, 1.336 sono soggetti in sorveglianza attiva.
Puglia
Sono 38, e quindi in diminuzione rispetto a ieri, i nuovi casi di positività al covid 19 oggi in Puglia a fronte però di un numero di test, 1974, in calo. È quanto reso noto dalla Regione con il bollettino epidemiologico quotidiano diffuso sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro. I nuovi contagi riguardano in 28 casi la provincia di Bari, in 2 la provincia Bat, in 6 la provincia di Foggia, in 1 la provincia di Lecce, mentre 1 è di fuori regione. Non sono stati registrati decessi. Ieri i nuovi casi erano stati 69 su 2708 tamponi.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 305.020 test. Sono 4.040 i pazienti guariti (+11 rispetto a ieri) e 844 i casi attualmente positivi (+27) dei quali 123 ricoverati (+1). Del totale degli attualmente positivi, lo 0,8% si trova in terapia intensiva e il 13,7% è ricoverato. Gli altri sono a casa. Il dato dei decessi rimane fermo a 556.
Il totale dei casi positivi Covid in Puglia dall’inizio dell’emergenza è di 5.440, così suddivisi: 1.890 nella provincia di Bari; 442 nella provincia di Bat; 706 nella provincia di Brindisi; 1.377 nella provincia di Foggia; 670 nella provincia di Lecce; 313 nella provincia di Taranto; 39 attribuiti a residenti fuori regione; 3 provincia di residenza non nota. L’età mediana dei casi è 56 anni. Il 39,7% dei casi riguarda pazienti tra i 19 e i 50 anni. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.
Val d’Aosta
Sono 1.241 di cui 1.115 identificati dal sospetto diagnostico e 126 individuati attraverso le attività di screening i cadi positivi al Covid 19 in Valle d«osta. Lo rende noto il bollettino regionale sottolineando che i casi positivi attuali sono 31, 16 in più rispetto alla rilevazione di venerdì 28 agosto. L’incremento, spiega il bollettino della Regione, è dovuto in buon parte a un focolare sviluppatosi in un Comune dell’Alta Valle a seguito di un pranzo al quale erano presenti numerose persone.
Calabria
In Calabria ad oggi sono stati effettuati 153.811 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.491 (+14 rispetto a ieri), quelle negative sono 152.320. Territorialmente i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: 9 in reparto; 7 in isolamento domiciliare; 186 guariti; 33 deceduti. Cosenza: 8 in reparto; 41 in isolamento domiciliare; 446 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria: 3 in reparto; 82 in isolamento domiciliare; 284 guariti; 19 deceduti. Crotone: 1 in reparto; 10 in isolamento domiciliare; 116 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia: 8 in isolamento domiciliare; 82 guariti; 5 deceduti. Altra Regione o Stato Estero: 111. Il totale dei casi di Catanzaro, si legge nel bollettino, «comprende soggetti provenienti da altre strutture provincie che nel tempo sono stati dimessi. Nei ricoveri segnalati presso l’Ospedale di Catanzaro 3 sono ricoverati in malattie infettive, due provengono dalla Provincia di Vibo Valentia (di cui una è ricoverata in malattie infettive successivamente al parto cesareo), uno è di fuori Regione (nel conteggio si trova nel setting Fuori Regione/ Stato Estero) e uno è stato trasferito al reparto di malattie infettive di Catanzaro.

Degli otto pazienti ricoverati al reparto di Malattie infettive di Cosenza, quattro sono non residenti. I quattro positivi di Crotone provengono: uno dal CARA, uno è un contatto di un positivo (nuovo focolaio familiare) e due sono di rientro. I quattro casi di Vibo Valentia sono riconducibili alla nave proveniente da Civitavecchia; i tre positivi rilevati dall’AO di Catanzaro sono due migranti e uno è «fuori regione»: tutti e tre ricoverati. Dall’ultima rilevazione le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 3.202. Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

Trentino Alto Adige
I laboratori dell’Azienda sanitaria altoatesina nelle ultime 24 ore hanno effettuato 904 tamponi. Sono stati registrati 5 nuovi casi positivi. I pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 6, quelli in terapia intensiva invece 2. Solo 1.434 le persone in isolamento domiciliare, delle quali 171 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta.  Gli ultimi dati resi disponibili dall’Azienda provinciale per i servizi sanitari di Trento nel quotidiano rapporto sulla diffusione del Covid-19 indicano ulteriori 4 casi positivi, 3 dei quali con presenza di sintomi. Fra questi ultimi c’è anche un minorenne. Salgono, seppur di poco, anche i ricoveri in ospedale: a questa mattina, i pazienti risultavano 6, di cui 1 sempre ricoverato in terapia intensiva. Come spesso accade in coincidenza con la giornata festiva, il numero dei tamponi analizzati è molto basso: sono 112 i test esaminati, tutti nel reparto di microbiologia dell’ospedale Santa Chiara.
Abruzzo
Sono complessivamente 3.777 i casi di coronavirus registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza, quattro in più rispetto a ieri (di età compresa tra 18 e 52 anni): lo comunica l’assessorato regionale alla Sanità. Il numero dei pazienti deceduti resta fermo a 472. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 2.878 dimessi o guariti (sei in più rispetto a ieri), di cui 14 che da sintomatici sono diventati asintomatici e 2.864 che hanno risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi. Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 427 (due in meno rispetto a ieri).Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 157.035 test. Sono 35 i pazienti ricoverati in ospedale in terapia non intensiva, due in meno di ieri, mentre una persona con coronavirus è in terapia intensiva. Gli altri 391 positivi (dato invariato rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 422 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+6 rispetto a ieri), 914 in provincia di Chieti (+6), 1.694 in provincia di Pescara (+3), 711 in provincia di Teramo (invariato), 31 fuori regione (invariato) e 5 per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Al netto dei riallineamenti e delle residenze accertate, i 4 nuovi casi di oggi si riferiscono alla provincia dell’Aquila (3) e di Chieti (1).

 Marche
Due positivi al coronavirus nelle Marche – uno in provincia di Pesaro Urbino, altro in quella di Ancona – in base ai test compiuti nelle ultime 24ore. Il Gores ha comunicato che nell’ultima giornata sono stati analizzati complessivamente 719 tamponi: 340 nel percorso nuove diagnosi e 379 nel percorso guariti. I nuovi casi comprendono soggetti con una sintomatologia ‘paucisintomaticà.

FONTE: ILMESSAGGERO.IT