Coronavirus, il virologo Tarro: “Terrorismo mediatico senza basi scientifiche”

Coronavirus, il virologo Tarro: “Terrorismo mediatico senza basi scientifiche”

“Ormai i decessi si contano sulle dita di una mano, si sta rovinando anche il mese di agosto con allarmismi ingiustificati”


NAPOLI – Il virologo Giulio Tarro non ci sta. Il professionista di lungo corso, messinese d’origine ma napoletano d’adozione da molti anni, parla chiaramente di “terrorismo mediatico” in merito all’emergenza coronavirus in Italia.

“Pian piano il vaso della dittatura si sta riempiendo e quando sarà colmo non vi sarà più spazio alla libertà, che in questi ultimi mesi ci è stata tolta per dare spazio ad un terrorismo mediatico senza basi scientifiche”. Questo il suo messaggio, pubblicato nelle ultime ore, sulla sua pagina Facebook.

Due giorni fa, sempre sul social network, aveva sottolineato come si stia rovinando l’estate agli italiani parlando di un’emergenza che, a suo dire, non sarebbe tale:

“Ormai i decessi si contano sulle dita di una mano, i contagi sono naturali, le terapie intensive vuote e invece di guardare le cose con un po’ di ottimismo si sta rovinando anche il mese di agosto con allarmismi ingiustificati”.