Giugliano, “irregolarità nella lista di Italia Viva”: il partito schierato con Poziello denuncia Andrea Caso (M5S)

Giugliano, “irregolarità nella lista di Italia Viva”: il partito schierato con Poziello denuncia Andrea Caso (M5S)

“ È evidente che c’è una parte politica ed una coalizione che non sono affatto interessati al confronto civile e democratico, alla sfida delle idee e dei programmi”


GIUGLIANO – Nella mattinata di ieri abbiamo presentato una denuncia-querela nei confronti di Andrea Caso per i reati di diffamazione, calunnia ed altre ipotesi di reato.

Nei giorni scorsi, il parlamentare dei 5 stelle era stato protagonista di una campagna diffamatoria ai danni di Italia Viva e della “Coalizione Poziello”, sostenendo che ci fossero irregolarità da parte di I. V. nella presentazione della lista per le prossime elezioni amministrative a Giugliano.

Ovviamente, nulla era più lontano dal vero ed in ciò emerge un chiaro intento diffamatorio, teso a nostro parere a sminuire il grande lavoro fatto dal nostro partito e dalla nostra coalizione, che hanno messo in campo una squadra di grande valore, con nomi, facce e professionalità in grado di essere testimoni ed artefici della trasformazione della città.

È evidente che c’è una parte politica ed una coalizione che non sono affatto interessati al confronto civile e democratico, alla sfida delle idee e dei programmi.

Una parte ed una coalizione che sembrano cercare la baruffa e a cui piace fare accuse infamanti quanto infondate. Noi restiamo convinti che le campagne elettorali debbano essere fatte all’insegna del rispetto reciproco, della sfida programmatica e progettuale.

Ci auguriamo che anche i nostri avversari la piantino con le offese e le calunnie e comincino a spiegarci la loro idea di città.

In caso contrario, siamo pronti a portarli nelle aule di giustizia.

COMUNICATO STAMPA