Giugliano, polemiche sulla scelta degli scrutatori. Poziello: “Svergognati!”

Giugliano, polemiche sulla scelta degli scrutatori. Poziello: “Svergognati!”

In commissione due candidati della coalizione di Pirozzi


GIUGLIANO – Si è riunita questa mattina al Comune di Giugliano la commissione elettorale per selezionare gli scrutatori in vista delle votazioni del 20 e 21 settembre, ma l’operazione si è svolta tra numerose polemiche.
La prima di queste è la modalità attuata, che ha previsto il sorteggio solo per un quarto degli scrutatori, ovvero 100, mentre i restanti 300 sono stati scelti nominalmente dai membri della commissione.
E qui nasce l’ulteriore polemica, in commissione infatti ci sono tre ex consiglieri comunali – Domenico Cecere, Rosario Ragosta e Adriano Castaldo – con gli ultimi due candidati con la coalizione a sostegno di Nicola Pirozzi.
Ad intervenire nella querelle anche l’ex sindaco Poziello, che non usa mezzi termini nel definire in una nota “svergognati” gli autori della scelta e nel chiedere le scuse alla città da parte di Pirozzi.
Questo il suo post:
Svergognati!
È scandaloso che con un Commissario al Comune tre ex Consiglieri Comunali, di cui due candidati nelle liste di Nicola Pirozzi, si spartiscano gli scrutatori in piena campagna per le comunali. Questo assomiglia tanto al voto di scambio: voti in cambio di un posto da scrutatore.
Credo che Nicola Pirozzi debba chiedere scusa alla città.

Lecito ora attendersi una replica da parte di Nicola Pirozzi e la sua coalizione, in quella che oramai appare come una guerra aperta tra due degli schieramenti in campo.
Solo stamattina, infatti, l’ex sindaco ha annunciato querela contro il deputato cinquestelle Caso che aveva diramato un comunicato stampa in cui paventava irregolarità nella presentazione della lista di Italia Viva, voce poi rivelatasi priva di fondamento.