Giugliano, questione scrutatori è guerra aperta tra Poziello e Pirozzi: si farà il sorteggio

Giugliano, questione scrutatori è guerra aperta tra Poziello e Pirozzi: si farà il sorteggio

A Poziello che esulta per il dietrofront, risponde Paolo Ciccarelli: «”Ciucci”, non sapete neanche cosa stavano facendo»


GIUGLIANO – Una polemica infinita che non accenna ad attenuarsi tra le coalizioni del sindaco uscente Antonio Poziello e quella del candidato del Pd Nicola Pirozzi. Oggi la risposta con tanto di querela di Italia Viva al parlamentare Andrea Caso (M5S) che aveva rivelato presunte irregolarità della lista renziana presentata per le elezioni a Giugliano. In tarda mattinata, invece, è scoppiato il caso della commissione elettorale.

La decisione sulla nomina degli scrutatori della commissione che si è riunita stamattina, pare prevedesse il sorteggio solo per un quarto degli scrutatori, ovvero 100, mentre i restanti 300 avrebbero dovuto essere nominati direttamente dai membri della commissione. E qui nasce l’ulteriore polemica: nella commissione, infatti, ci sono tre ex consiglieri comunali – Domenico Cecere, Rosario Ragosta e Adriano Castaldo – con gli ultimi due candidati con la coalizione a sostegno di Nicola Pirozzi. Antonio Poziello aveva definito “Svergognati” gli attori di questa vicenda.

Poco fa, però, c’è stato il dietrofront con la decisione del sorteggio integrale per la nomina dei commissari, come lo stesso Poziello ha dichiarato: “Grazie alla nostra reazione ed all’ondata di sdegno che si è levata dalla città, la Commissione elettorale ha fatto dietro front optando per il sorteggio. Sarebbe stato scandaloso che due candidati al Consiglio comunale si spartissero gli scrutatori!”

A rispondere a Poziello ed a smentire la sua versione è l’ex consigliere comunale Paolo Ciccarelli, che scrive sul suo profilo Facebook:

“Vergognatevi voi. Mi riferisco a ex consiglieri comunali che dovrebbero sapere che gli ex consiglieri Castaldo e Ragosta facevano parte della commissione elettorale nominata dal consiglio comunale all’indomani delle elezioni del 2015. Vi spiego io “ciucci” che non siete altro cosa stavano facendo i consiglieri in questione: Stavano preparando il sorteggio integrale per la nomina degli scrutatori!!! La stessa sta avvenendo in questo momento! Andate a casa la politica non è cosa vostra! Sempre più convinto: Pirozzi sindaco”