Ipotesi Choc: “Viviana ha ucciso Gioele e poi si è tolta la vita”. La famiglia: “E’ impossibile”

Ipotesi Choc: “Viviana ha ucciso Gioele e poi si è tolta la vita”. La famiglia: “E’ impossibile”

Il marito si è sempre detto convinto che non avrebbe mai fatto del male al figlio


MESSINA – Viviana Parisi era depressa ma non avrebbe mai ucciso il suo bambino. Questo è quello che sostiene la famiglia della donna trovata morta dopo essere scomparsa insieme al figlio di 4 anni a seguito di un incidente stradale nel messinese. L’ipotesi degli inquirenti è che la donna abbia prima ucciso Gioele e poi si sia lanciata dal traliccio, ma per la famiglia e il suo legale le cose non sono andate così.

Viviana è stata vista l’ultima volta dopo l’incidente stradale, avvenuto mentre si recava in un centro commerciale, come aveva detto al marito. A seguito dell’impatto ha preso il bimbo ed è scappata facendo perdere le sue tracce. Forse perché spaventata, forse perché il bambino era ferito, sono tutte ipotesi che devono essere accertate. Il marito Daniele Mondello ha ammesso che la donna soffrisse di depressione, che era in cura, che la sua condizione si era aggravata dopo il lockdown, ma si è sempre detto convinto che non avrebbe mai fatto del male al figlio.

Madre e figlio sono stati trovati nel bosco, entrambe i cadaveri sono stati deturpati probabilmente dagli animali selvatici che popolano quell’area, causa della morte dei due secondo i familiari. La famiglia sostiene infatti che Viviana si sia allontanata dopo l’incidente e che poi Gioele le sarebbe sfuggito così avrebbe deciso di salire sul traliccio da cui poi è scivolata. Oppure che si siano avvicinati a un gruppo di maiali selvatici con dei cuccioli che li hanno poi attaccati. Ad avvalorare questa tesi, come riporta il Corriere.it, secondo Daniele Mondello ci sarebbero le incertezze dei periti che hanno ribadito che non si hanno ancora certezze sulla causa della morte di Viviana e Gioele.

FONTE: LEGGO.IT